Via von il vento

 
  
Nel prato di un giardino pubblico, con il tiepido sole della primavera, in mezzo all’erba tenera, erano spuntate le foglie dentellate e robuste dei Denti di Leone. Uno di questi esibì un magnifico fiore giallo, innocente, dorato e sereno come un tramonto di maggio. 
Dopo un po’ di tempo il fiore divenne un “soffione”: una sfera leggera, ricamata dalle coroncine di piumette attaccate ai semini che se ne stavano stretti stretti al centro del soffione. E quante congetture facevano i piccoli semi. Quanti sogni cullava la brezza alla sera, quando i primi timidi grilli intonavano la loro serenata. 
« Dove andremo a germogliare? ». 
« Chissà? ». 
« Solo il vento lo sa ». 
Un mattino il soffione fu afferrato dalle dita invisibili e forti del vento. I semi partirono attaccati al loro piccolo paracadute e volarono via, ghermiti dalla corrente d’aria. « Addio…, addio », si salutavano i piccoli semi. 
Mentre la maggioranza atterrava nella buona terra degli orti e dei prati, uno, il più piccolo di tutti, fece un volo molto breve e finì in una screpolatura del cemento di un marciapiede. C’era un pizzico di polvere depositato dal vento e dalla pioggia, così meschino in confronto alla buona terra grassa del prato. 
« Ma è tutta mia! », si disse il semino. Senza pensarci due volte, si rannicchiò ben bene e cominciò subito a lavorare di radici. Davanti alla screpolatura nel cemento c’era una panchina sbilenca e scarabocchiata. Proprio su quella panchina si sedeva spesso un giovane. Era un giovane dall’aria tormentata e lo sguardo inquieto. Nubi nere gli pesavano sul cuore e le sue mani erano sempre strette a pugno. Quando vide due foglioline dentate verde tenero che si aprivano la strada nel cemento. Rise amaramente: « Non ce la farai! Sei come me!», e con un piede le calpestò. 
Ma il giorno dopo vide che le foglie si erano rialzate ed erano diventate quattro. 
Da quel momento non riuscì più a distogliere gli occhi dalla testarda coraggiosa pianticella. Dopo qualche giorno spuntò il fiore, giallo brillante, come un grido di felicità. 
Per la prima volta dopo tanto tempo il giovane avvilito sentì che il risentimento e l’amarezza che gli pesavano sul cuore cominciavano a sciogliersi. Rialzò la testa e respirò a pieni polmoni. Diede un gran pugno sullo schienale della panchina e gridò: «Ma certo! Ce la possiamo fare!». 
Aveva voglia di piangere e di ridere. Sfiorò con le dita la testolina gialla del fiore. 
Le piante sentono l’amore e la bontà degli esseri umani. Per il piccolo e coraggioso la carezza del giovane fu la cosa più bella della vita. 
 
Non chiedere al Vento perché ti ha portato dove sei. Anche se sei soffocato dal cemento, lavora di radici e vivi. Tu sei un messaggio.
 
Fonte

 

56 Comments

  1. Sa_&_sa 25 novembre 2012 at 22:33

    emozionante….

    Reply
  2. angelo battaglia 25 novembre 2012 at 22:44

    Molto belle queste macro, complimenti e buona settimana, ciao, Angelo.

    Reply
  3. Gumer Paz 26 novembre 2012 at 0:02

    Excelente foto Michela. Parece que desprende luz. Un abrazo 🙂

    Reply
  4. ❀~ Simo ♥~ 26 novembre 2012 at 6:39

    Bellissimi questi soffioni, hai realizzato delle macro incantevoli e pure il racconto è entusiasmante. Buon inizio settimana con un abbraccio

    Reply
  5. maris 26 novembre 2012 at 7:01

    Un mix di emozioni bellissime quello dei tuoi scatti con queste parole pregne di significato.
    Buona settimana amica cara, ti abbraccio!

    Reply
  6. Joop Zand 26 novembre 2012 at 7:05

    Mooie woorden en prima foto’s Miky…… erg goed gedaan.

    Groetjes, Joop

    Ik wens je een fijne week toe.

    Reply
  7. Lara Ferri 26 novembre 2012 at 7:30

    Belli i soffioni e il racconto.
    Ciao Miky:)
    Lara

    Reply
  8. Valerie 26 novembre 2012 at 8:03

    dolcissima! spettacolo!

    Reply
  9. Valerie 26 novembre 2012 at 8:03

    dolcissima! spettacolo!

    Reply
  10. Tomaso 26 novembre 2012 at 8:32

    Dopo il bel racconto godiamoci queste due belle foto cara Miky.
    Buona settimana cara amica con un sorriso.
    Tomaso

    Reply
  11. Pupottina 26 novembre 2012 at 9:08

    ciao Miky
    BUON INIZIO SETTIMANA ^_____^
    bellissimi scatti e rappresentano proprio l’idea del via col vento

    Reply
  12. Laura 26 novembre 2012 at 9:20

    adoro i soffioni, adoro fotografarli…tu l’hai fatto in maniera eccellente…

    Reply
  13. Sara fatina 26 novembre 2012 at 9:50

    Belle sia le foto che la storia! Buona settimana, un bacione!! 🙂

    Reply
  14. ♥Claudia 26 novembre 2012 at 10:08

    Ciao, sono Claudia, ho appena scoperto il tuo bellissimo blog: che foto meravigliose (adoro l’header, perché amo le ortensie, anche nel blog ho dedicato taaaaante foto a loro!!). Tornerò a trovarti!
    Claudia

    Reply
  15. Cinzia 26 novembre 2012 at 10:21

    Spettacolari!
    Cinzia

    Reply
  16. Sabrina 26 novembre 2012 at 11:24

    che foto nitide! e che racconto meraviglioso! brava miky,brava brava brava!!!!

    Reply
  17. alp 26 novembre 2012 at 11:56

    Estupendas imagenes.Un saludo desde Murcia.

    Reply
  18. Selene 26 novembre 2012 at 13:40

    splendide foto, complimenti!

    Reply
  19. L' Officina di un Sogno 26 novembre 2012 at 15:31

    Adoro i tuoi scatti e mi è’ piaciuto d morire il poetico racconto che accompagna i “soffioni”…..tra le altre cose il mio gioiello preferito e’ un piccolo magico soffione di filigrana, comprato anni fa da Guskin a Dorgali. Un bacio. Eli

    Reply
  20. Anna Santese 26 novembre 2012 at 15:52

    bellissime le foto si vedono anche i forellini dei semini forteeeeeeeeeeeeeeee….

    Reply
  21. Anna Santese 26 novembre 2012 at 15:52

    bellissime le foto si vedono anche i forellini dei semini forteeeeeeeeeeeeeeee….

    Reply
  22. frufru 26 novembre 2012 at 17:30

    Mica lo sapevo che si chiamavano denti di leone questi fiori! In effetti mi sa che fino a oggi li ho chiamati “quelli che si soffiano”. Adesso so una cosa nuova!

    Reply
  23. Audrey 26 novembre 2012 at 17:31

    che dirti,bello profondo ed emozionante 😉
    un gran bel lavoro
    buona giornata kisss kiss

    Reply
  24. Cucina che ti passa - RUMI - 26 novembre 2012 at 17:31

    foto meravigliosa!! ed una storia che mi ha fatto venire il sorriso. Sei brava non solo a fare foto ma anche a dar loro un significato!!
    complimenti davvero!
    bacioni

    Reply
  25. Cucina che ti passa - RUMI - 26 novembre 2012 at 17:31

    foto meravigliosa!! ed una storia che mi ha fatto venire il sorriso. Sei brava non solo a fare foto ma anche a dar loro un significato!!
    complimenti davvero!
    bacioni

    Reply
  26. Cristina 26 novembre 2012 at 17:38

    Ma che belle foto. la seconda poi sembra quasi un disegno! brava! ciao Cri : )

    Reply
  27. Cristina 26 novembre 2012 at 17:38

    Ma che belle foto. la seconda poi sembra quasi un disegno! brava! ciao Cri : )

    Reply
  28. Alice 26 novembre 2012 at 20:32

    Bellissimi i tuoi soffioni (in immagini e parole)

    Reply
  29. Red Rose Alley 26 novembre 2012 at 20:42

    Miky,
    This is one of the best dandelion pictures I’ve seen. I have never seen one this close before, and I can see all the detail in it. It looks so pretty, I love dandelions. Here, when we pick one, we make a wish first, then blow.
    ~Sheri at Red Rose Alley

    Reply
  30. ❀~ Simo ♥~ 27 novembre 2012 at 6:57

    Buongiorno Miky!..mi sono permessa di offrirti la colazione …spero sia di tuo gradimento.
    Buona giornata!

    Reply
  31. BiancaneveRossa 27 novembre 2012 at 12:19

    Adoro le macro…mi piacciono moltissimo i piccoli particolari impressi in uno scatto!
    inoltre il soffione è pure difficile da fare perchè basta un alito per farlo muovere e per distruggerlo! Bravissima!Bello anche il racconto! (^.^)

    Reply
  32. Guard. del Faro 27 novembre 2012 at 12:45

    Ciao Miky,
    passare in questo blog quasi tutto al femminile, mi fa sempre l’impressione del pachiderma che irrompe in un negozio di fini porcellane; ad ogni modo voglio ringraziarti dal profondo del cuore per il sostegno all’Angolo del sorriso.
    Un salutone e a presto!

    Reply
  33. Love for Food and Photography 27 novembre 2012 at 22:11

    Che meraviglia la precisione della Natura, i soffioni sono un soggetto che non manca mai di attirare l’attenzione!! La seconda è la mia preferita, lascia immaginare i primi semi volati via.. bellissimo bokeh!

    Reply
  34. Love for Food and Photography 27 novembre 2012 at 22:11

    Che meraviglia la precisione della Natura, i soffioni sono un soggetto che non manca mai di attirare l’attenzione!! La seconda è la mia preferita, lascia immaginare i primi semi volati via.. bellissimo bokeh!

    Reply
  35. Federica 28 novembre 2012 at 5:44

    A dispetto dell’età i soffioni mi regalano sempre la stessa emozione di quand’ero bambina. Bellissimi i tuoi scatti ^_^ Buona giornata, a presto

    Reply
  36. Federica 28 novembre 2012 at 5:44

    A dispetto dell’età i soffioni mi regalano sempre la stessa emozione di quand’ero bambina. Bellissimi i tuoi scatti ^_^ Buona giornata, a presto

    Reply
  37. Pupottina 28 novembre 2012 at 10:29

    ciao Miky. passo a lasciarti un saluto immaginando che starai scattando foto meravigliose

    Reply
  38. Pupottina 28 novembre 2012 at 10:29

    ciao Miky. passo a lasciarti un saluto immaginando che starai scattando foto meravigliose

    Reply
  39. BiancoAntico 28 novembre 2012 at 15:45

    Michela ciao, che meraviglia! Belle le foto e anche il testo. E sono rimasta colpita anche dalla nuova grafica del blog, mi piace un sacco il logo con il soffione, ma hai fatto tutto da sola? Brava, brava.

    Baci

    Viviana

    Reply
  40. Radici di zenzero 30 novembre 2012 at 8:20

    Io starei qui ore ad ammirare i tuoi scatti e a leggere le tue parole…Chapeau!
    Buon weekend mia cara
    Baci
    Paola

    Reply
  41. UIFPW08 30 novembre 2012 at 15:36

    La perfezione è sempre il tuo forte brava Michela.
    Complimenti per le foto.
    Maurizio

    Reply
  42. UIFPW08 30 novembre 2012 at 15:36

    La perfezione è sempre il tuo forte brava Michela.
    Complimenti per le foto.
    Maurizio

    Reply
  43. I SOGNI DI CLAUDETTE 1 dicembre 2012 at 21:39

    le foto sono sempre bellissime…belle anche le parole….e bello il nuovo look…
    complimenti per tutto da claudette

    Reply
  44. Ely Valsecchi 4 dicembre 2012 at 16:48

    Che fotografia meravigliosa… E che bella questa storia!!!! Un bacione

    Reply
  45. Ely Valsecchi 4 dicembre 2012 at 16:48

    Che fotografia meravigliosa… E che bella questa storia!!!! Un bacione

    Reply
  46. angelo battaglia 4 dicembre 2012 at 17:44

    Bellissima foto, complimenti ciao a presto, Angelo.

    Reply
  47. ViviConVivi 4 dicembre 2012 at 19:03

    belle foto!
    se ti va passa da me che c’è un nuovo post!

    Reply
  48. sabry 8 dicembre 2012 at 14:26

    Bellissime le foto mi perdo guardando e leggendoti…è una bella sensazione

    Reply

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *